Ciaspole e cristalli di neve: una magnifica camminata sul Monte Verena

Home / Incanto Veneto

scroll down
Ciaspole e cristalli di neve: una magnifica camminata sul Monte Verena
Febbraio 18, 2017 0 Commenti

Sì, lo so. Pare che l’inverno volesse passare in sordina, almeno nel Nord Italia.  A dire il vero,  per riuscirci, avrebbe dovuto ricoprire i cocuzzoli delle montagne con una morbida glassa candida. A far parlare invece è stata l’assenza di copiose nevicate che potessero dipingere di bianco ottico i numerosi paesini in altura e stendere un tappeto nevoso per gli assidui frequentatori delle piste da sci. A dir poco strano,o forse preoccupante, considerando che nelle regioni più meridionali dello Stivale, interi agrumeti giacciono sotto un soffice manto di neve.

Ho deciso quindi di approfittare di quell’unica breve e sufficientemente intensa spolverata di zucchero a velo che ha mutato il volto del nostro caro Altopiano di Asiago.

Io e Mauri abbozziamo in maniera piuttosto approssimativa il piano per questa giornata, il cui unico punto fermo sembra essere l’orario di partenza previsto per le ore 8.30. Non potendo negare che le nostre gite più appaganti siano generalmente quelle improvvisate, mi arrendo all’idea che anche oggi abbiamo puntualmente sforato la nostra, seppur molto vaga, tabella di marcia. Alle 9.45 saliamo in auto e dopo 10 minuti ecco il nostro primo pit stop per comprare i panini per il nostro pranzo al sacco.

La nostra meta odierna è il Monte Verena, situato in Provincia di Vicenza, più esattamente nell’Altopiano di Asiago.

Ciaspole e cristalli di neve: una magnifica camminata sul Monte Verena
Ciaspole e cristalli di neve: una magnifica camminata sul Monte Verena

Lasciamo Roana alle nostre spalle dirigendoci verso Mezzaselva. Una serpentina di curve e tornanti si susseguono dolci e ci accompagnano fino al parcheggio, dove posteggiamo gratuitamente la nostra auto. L’area offre innumerevoli attività: oltre a sciare, è possibile lanciarsi in emozionanti discese con lo snowboard o semplicemente camminare lungo i numerosi sentieri disponibili.

Ciaspole e cristalli di neve: una magnifica camminata sul Monte Verena

La nostra scelta ricade sulle ciaspole che noleggiamo in loco. Siamo pronti a metterci in cammino imboccando il sentiero 820 che porta al Rifugio Forte Verena. Immediatamente avverto il beneficio di trovarmi in montagna, respiro profondamente per nutrire il mio corpo e la mia anima di aria pura. Com’è possibile mi chiedo, che la  nostra travolgente quotidianità ci porti ad un distacco così profondo dalla natura? Un allontanamento progressivo e quasi irreversibile dall’ unico rifugio che possa guarirci da una vita sedentaria e dai ritmi frenetici.

E’ tempo di camminare. Muoviamo i primi passi sulla neve battuta, ma sapendo che seguire il tracciato limiterebbe parecchio il nostro divertimento, ci ritroviamo quasi subito a saltellare come due folletti sulla neve più soffice al di fuori del sentiero.

Ciaspole e cristalli di neve: una magnifica camminata sul Monte Verena

Di lì a poco decido di riprendere il percorso a neve battuta. Il tempo di cammino stimato per raggiungere la cima della montagna è di circa tre ore e non vorrei che le mie energie si esaurissero troppo presto. Con il viso del tutto privo di sudore Maurizio ripete canzonandomi, che bruceremmo più calorie facendo zapping sul divano.

Vuole sfidarmi penso, e intensificando la mia falcata, avanzo sul percorso non troppo ripido. Colleziono i profumi intensi del bosco maculato verde scuro e bianco, mentre il mio sguardo cattura un panorama mozzafiato dell’Altopiano.

Poco distante mi imbatto in un vecchio edificio che sembra volersi mimetizzare con la montagna stessa. Una vecchia caserma, dove i soldati fuori servizio si accampavano durante la Prima Guerra Mondiale.

Ciaspole e cristalli di neve: una magnifica camminata sul Monte Verena
Ciaspole e cristalli di neve: una magnifica camminata sul Monte Verena
Ciaspole e cristalli di neve: una magnifica camminata sul Monte Verena

Non va dimenticato, che questa regione giocò un ruolo fondamentale durante questo tragico periodo. In poco tempo raggiungiamo Forte Verena (ancora oggi visitabile) attore protagonista durante il conflitto e testimonianza storica cruciale.

Grazie alla sua posizione strategica, il Forte si è guadagnato la fama di Dominatore dell’Altopiano. Proprio da qui, nel Maggio del 1915, fu sparato il primo colpo che sancì l’ingresso del Regno d’Italia in guerra.

Lentamente, e con il silenzio e il rispetto che questi luoghi meritano, ci spostiamo al rifugio adiacente. Una terrazza con degli sdrai comodi ci permette di rilassarci bagnati dal sole e in compagnia di un’ottima birra Cimbra. Davanti a noi una cornice di incommensurabile bellezza: innumerevoli vette spiccano verso il cielo, sbarrando al mio sguardo la possibilità di andare oltre. Al resto penserà la mia immaginazione.

Segui i nostri passi. Clicca qui (salita) e qui (discesa) per scaricare il nostro percorso.

Buona camminata!

 

Ciaspole e cristalli di neve: una magnifica camminata sul Monte Verena
Ciaspole e cristalli di neve: una magnifica camminata sul Monte Verena
Commenti
  • Non sono presenti commenti per questo post.
Invia un commento
Voglia di camminare? Sulle orme dei Cimbri sul Lavarone Trekking

Voglia di camminare? Sulle orme dei Cimbri sul Lavarone Trekking

Dicembre 28, 2016

Italia: semplicemente il Bel Paese. Un’appellativo che racchiude tutto il fascino del piccolo Stivale, scrigno di diversità ...

Continua la lettura ...

Camminando nella storia: trekking sulla Strada delle 52 Gallerie

Camminando nella storia: trekking sulla Strada delle 52 Gallerie

Settembre 25, 2016

52 le gallerie scavate nella roccia 318 i metri della galleria più lunga 366 il sentiero imboccato 600 i soldati che hann...

Continua la lettura ...

Buon compleanno da Monte Novegno e Monte Priaforà

Buon compleanno da Monte Novegno e Monte Priaforà

Novembre 14, 2015

13 novembre. Devo aggiungere un’altra candelina alla mia torta di compleanno. E cosa regalarmi oltre al magnifico anno già t...

Continua la lettura ...

Camminando nella storia: trekking sulla Strada delle 52 Gallerie

Respira, sei nella Natura

Scopri